CATANIA: L'AEROPORTO VINCENZO BELLINI. Inaugurato per la prima volta nel maggio del 1924, l'aeroporto internazionale di Catania Fontanarossa rappresenta oggi uno dei principali scali italiani e il principale scalo del Mezzogiorno. L'attuale terminal, che è entrato in servizio il 5 maggio 2007, sorge a fianco del vecchio terminal (a sua volta inaugurato il 5 agosto 1981), per il quale è previsto l'inizio di lavori di completa ristrutturazione che dovranno portare alla sua riapertura al traffico passeggeri nel giro di pochi anni. Con l'apertura del nuovo terminal nel 2007, l'aeroporto (prima intitolato a Filippo Eredia) è stato intitolato a Vincenzo Bellini.

 

 

 

CARATTERISTICHE ATTUALI (2015) DELL'AEROPORTO.

società di gestione: SAC - Società Aeroporto Catania SpA

soci della SAC: Camera di Commercio di Catania, Camera di Commercio di Siracusa, Camera di Commercio di Ragusa, IRSAP Palermo, Provincia Regionale di Catania, Provincia Regionale di Siracusa

codice IATA dello scalo: CTA

codice ICAO dello scalo: LICC

categoria ICAO: 4D

altitudine dello scalo: 13 metri s.l.m.

orario di servizio dello scalo: H24

distanza dal centro di Catania: 4,5 km

superficie complessiva dell'area aeroportuale: 3.000.000 m² (= 300 ettari)

numero di terminal attivi: 1, articolato su due livelli (livello 0: arrivi; livello 1: partenze)

superficie del terminal: 44.460 m², di cui oltre 20.000 m² a disposizione del pubblico

numero di loading bridges (pontili diretti d'imbarco): 6

numero di gates di imbarco: 20

numero di banchi check-in: 52

numero di varchi di controllo passeggeri: 12

numero di nastri di restituzione bagagli: 7

numero di nastri allestimento voli: 140

numero di piste: 1, orientamento (QFU) 08/26

dimensioni della pista: lunghezza 2.560 metri; larghezza 45 metri

pavimentazione della pista: flessibile

resistenza della pista: PCN 50/F/B/W/T

radioassistenza: ILS/DME-P di 1^ categoria (testata 08), VOR/DME e NDB accoppiati, VDF, ASR 

superficie del piazzale aeromobili: 172.500 m²

numero di piazzole di sosta per aerei: 26

capacità oraria di movimentazione del traffico aereo: 28 aerei/ora

superficie dell'area commerciale: 2.150 m²

superficie dell'area ristorazione: 1.810 m²

superficie degli uffici operativi: 4.950 m²

superficie degli uffici delle compagnie aeree: 2.270 m²

area dedicata vip & business lounge: presente

superficie area vip e sala cerimoniale: 400

sito web dell'aeroporto: www.aeroporto.catania.it

collegamenti diretti urbani (Catania) da/per l'aeroporto: www.amt.ct.it (linea veloce ALIBUS)

collegamenti diretti regionali (Sicilia) da/per l'aeroporto: 

www.saisautolinee.it (bus)

www.aziendasicilianatrasporti.it (bus)

www.etnatrasporti.it (bus)

 

(clicca sull'immagine per ingrandire)

 

 

PROGRAMMA DI SVILUPPO. L'aeroporto di Catania Fontanarossa è interessato da un programma di sviluppo destinato, gradualmente, a consentire la sostenibilità dell'incremento di traffico previsto per i prossimi anni. Fatto salvo il fatto che - per sostenere i futuri investimenti previsti nel lungo periodo dal piano quarantennale di sviluppo (circa 500 milioni di euro) - la SAC ha avviato il percorso per arrivare alla quotazione tramite Ops alla Borsa di Milano entro la fine del 2015, nel medio periodo le priorità sono:

a) la realizzazione di un veloce collegamento su rotaia col centro cittadino; 

b) l'implementazione dei parcheggi a servizio dell'aerostazione;

c) la riapertura del vecchio terminal del 1981 ammodernato e l'ulteriore miglioramento infrastrutturale del terminal del 2007;

d) la costruzione di una seconda pista di 3200 metri parallela all'attuale, per accogliere anche i grandi aerei intercontinentali.

 

A proposito del collegamento ferroviario veloce con il centro di Catania, si rinvia alla pagina La metropolitana di Catania per tutti i dettagli sull'avanzamento del progetto e dei lavori.

 

Sul fronte parcheggi, sono adesso in corso i lavori per la sopraelevazione del parcheggio P4 che, diventando così un parcheggio multipiano (la cui copertura sarà realizzata con pannelli fotovoltaici per la produzione di energia), incrementerà considerevolmente la propria capienza passando dagli attuali 830 a circa 3600 stalli. Si tratta di una sopraelevazione in acciaio composta da tre moduli e accessibile da apposite rampe: conclusione dei lavori prevista entro la metà del 2016. L'obiettivo è quello di realizzare anche un secondo grande parcheggio multipiano e un nuovo parcheggio bus su un terreno (adiacente allo scalo) che oggi è di proprietà del Comune di Catania ma vincolato ad attività aeronautiche. A questo scopo, sono in corso le procedure per la valutazione (da parte di un perito nominato dal Tribunale di Catania) del valore del terreno, in maniera che il Comune possa in cambio riceverne l'equivalente in forma di quote societarie della SAC: in tal modo, il Comune di Catania entrerà nella gestione dello scalo, conferendo in società appunto il terreno su cui i parcheggi verranno realizzati.

 

Per quanto riguarda la nuova pista, essa andrà a sostituire, nella normale operatività, la pista 08/26 attuale (lunga 2560 metri) che verrà così impiegata come pista di rullaggio. L'opera presuppone, però, che RFI (Rete Ferroviaria Italiana) proceda prima all'interramento di alcune centinaia di metri della linea ferrata che corre proprio a ridosso del sedime aeroportuale: la nuova pista, che avrà una avveniristica testata leggermente rialzata, passerà sopra di essa e anche sopra una nuova stazione ferroviaria sotterranea dedicata allo scalo e collegata con i due terminal attraverso un people movie (cioè un piccolo convoglio ferroviario automatico) utile a coprire i 300 metri che separeranno la stazione ferroviaria dai terminal.

 

Per l'ammodernamento del vecchio terminal del 1981, sono attualmente in fase avanzata i lavori su un primo lotto (definito Terminal T4) della struttura, lavori che si concluderanno entro la fine del 2015. All'interno del terminal del 2007, invece, è previsto nel brevissimo periodo l'inizio di lavori finalizzati a migliorare il servizio di controllo di security e a ridefinire il layout complessivo degli ambienti; sono inoltre in corso i lavori per il rifacimento integrale di tutti i servizi igienici.

 

 

L'attuale lato terra dell'aeroporto, con viabilità e parcheggi.

(clicca sull'immagine per ingrandire)

 

parcheggio

tipo di sosta

posti auto

distanza dal terminal

P1 sosta breve (max 6 h) 90 50 metri
P2 sosta breve e lunga 205 40 metri
P4 sosta breve e lunga 830 200 metri

 

 

DATI DI TRAFFICO. Passeggeri 2014 nei dodici più importanti scali italiani (variazione rispetto al 2013):

 

1°    -  Roma Fiumicino: 38.506.908 (+ 6,47%)

2°    -  Milano Malpensa: 18.851.238 (+ 4,99%)

3°    -  Milano Linate: 9.031.855 (- 0,03%)

4°    -  Bergamo: 8.774.256 (- 2,12%)

5°    -  Venezia: 8.475.188 (+ 0,85%)

6°    -  CATANIA: 7.304.012 (+ 14,12%)

7°    -  Bologna: 6.580.481 (+ 6,24%)

8°    -  Napoli:  5.960.035 (+ 9,47%)

9°    -  Roma Ciampino: 5.018.289 (+ 5,66%)

10°  -  Pisa: 4.683.811 (+ 4,56%)

11°  -  Palermo: 4.569.550 (+ 5,06%)

12°  -  Bari: 3.677.160 (+ 2,15%)

 

 

immagini tratte da www.skyscrapercity.com e da www.aeroporto.catania.it