CITTA' METROPOLITANA, AREA METROPOLITANA. Con la definizione di città metropolitana sono classificati dalla legislazione vigente quei centri urbani che costituiscono il principale polo di attrazione attorno al quale si è formata una area metropolitana. A loro volta, sono aree metropolitane quelle porzioni di territorio costituite da una città centrale (appunto, la città metropolitana) e da una serie di centri minori ad essa uniti da contiguità territoriale e da rapporti di stretta integrazione in ordine all'attività economica, ai servizi essenziali per la vita sociale, ai caratteri ambientali, alle relazioni sociali e culturali: proprio sulla base di questa profonda integrazione tra una città e la sua area metropolitana è corretto dire che, in realtà, solo l'area metropolitana rappresenta la città reale, non necessariamente coincidente con i semplici confini comunali della città metropolitana.

Le città metropolitane individuate per legge (statale o, nel caso di regioni a statuto speciale, regionale) sono: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino, Trieste, Venezia. La Sicilia, in quanto regione autonoma, ha dunque individuato le sue città metropolitane in Catania, Messina e Palermo e ne ha puntualmente delimitato le rispettive aree metropolitane con Legge Regionale 9/1986 e Decreto del Presidente della Regione del 10/08/1995. Pur non essendo stata concretamente istituita in Italia - sino ad oggi - alcuna città metropolitana come ente amministrativo, la delimitazione delle rispettive aree metropolitane aiuta a comprendere le reali dimensioni di ciascuna città metropolitana: infatti, l'alto livello di integrazione territoriale, ambientale, economica, sociale e infrastrutturale raggiunto dai comuni facenti parte di una stessa area metropolitana fa sì che sia ormai impossibile non considerare quest'ultima come un'unica grande e inscindibile città.

 

CATANIA. Dell'area metropolitana di Catania (cioè la Catania reale) fanno parte 27 dei 58 comuni che costituiscono la provincia di Catania, per un totale di oltre 750.000 abitanti. Questi i dati demografici nello specifico:

 

C O M U N E R E S I D E N T I
Aci Bonaccorsi 3.099
Aci Castello 18.196
Aci Catena 28.691
Acireale 52.881
Aci Sant'Antonio 17.464
Belpasso 24.817
Camporotondo Etneo 4.266
Catania 295.591
Gravìna di Catania 27.433
Mascalucia 28.643
Misterbianco 48.969
Motta Sant'Anastasia 11.638
Nicolòsi 7.092
Paternò 49.604
Pedàra 12.753
Ragàlna 3.580
San Giovanni La Punta 22.276
San Gregorio di Catania 11.468
San Pietro Clarènza 6.996
Sant'Agata Li Battiati 9.408
Santa Maria di Licodìa 7.013
Santa Venerina 8.379
Trecastagni 10.262
Tremestieri Etneo 21.490
Valverde 7.678
Viagrande 7.946
Zafferàna Etnea 9.286

T O T A L E   A R E A

M E T R O P O L I T A N A

756.919

fonte: dati ISTAT aggiornati al 31 dicembre 2009

 

Nell'immagine che segue, viene illustrata la disposizione territoriale della stessa area metropolitana catanese: la provincia (in giallo), i comuni dell'area metropolitana (in rosso), il comune di Catania (in verde).

 

 

Nella seguente tabella, invece, sono riportati gli indicatori demografici riferiti alle tradizionali strutture amministrative (comuni e province) delle 15 principali città italiane, indicatori demografici che - tuttavia - oggi appaiono inadeguati a rappresentare in modo realistico l'effettiva entità delle aree urbane: ciò perché può anche accadere che un comune in sé molto popoloso (è questo, per esempio, il caso di Genova o anche di Venezia) sia poi circondato da un'area metropolitana (cioè, la città reale) poco popolosa, e viceversa.

 

 

popol. comunale

territorio comunale

popol. provinciale

territorio provinciale

roma

2.743.796

1.308 km2

4.154.684 5.352 km2

milano

1.307.495

182 km2

3.963.916 1.579 km2

napoli

962.940

117 km2

3.079.685 1.171 km2

torino

909.538

130 km2

2.297.598 6.829 km2

palermo

656.081

159 km2

1.246.094 4.992 km2

genova

609.746

244km2

883.180 1.838 km2

bologna

377.220

141 km2

984.342 3.703 km2

firenze

368.901

102 km2

991.862 3.514 km2

bari

320.150

116 km2

1.604.093 3.825 km2

catania

295.591

181 km2

1.087.682 3.553 km2

venezia

270.801

416 km2

858.915 2.462 km2

verona

264.475

207 km2

914.382 3.121 km2

messina

242.864

211 km2

653.810 3.247 km2

padova

212.989

93 km2

927.730 2.142 km2

trieste

205.523

84 km2

236.546 212 km2
fonte: dati ISTAT aggiornati al 31 dicembre 2009

 

Infine, attualmente la città di Catania è amministrativamente decentrata attraverso la suddivisione in dieci diverse municipalità.

 

 

La Municipalità I - Centro comprende la parte più antica della città: i quartieri dell'Antico Corso, della Civita, del Fortino, del porto, di San Berillo, di San Cristoforo.

 

La Municipalità II - Ognina Picanello Stazione, sviluppatasi a partire dal 1880, comprende la parte nord della zona costiera di Catania: i quartieri di Cerza, , di Feudo Grande, di corso Italia, di Nizzeti, di Ognina, di Picanello, di San Giovanni Li Cuti, di Santa Maria della Guardia, della Stazione, del Villaggio Dusmet.

 

La Municipalità III - Borgo Sanzio si incunea tra la prima e la seconda municipalità e comprende i quartieri del Borgo, della Consolazione, di Monserrato, di Viale Raffaello Sanzio.

 

La Municipalità IV - Barriera Canalicchio si estende al confine con i comuni di Gravina, di Sant'Agata Li Battiati e di Tremestieri Etneo. Comprende i quartieri di Barriera, di Canalicchio, di via Carrubella, della Cittadella universitaria, di Fasano, di via Santa Sofia, del Tavoliere. 

 

La Municipalità V - San Giovanni Galermo ha costituito comune autonomo sino al 1928, per poi entrare a far parte del comune di Catania. E' l'estrema periferia nord di Catania e comprende appunto il quartiere di San Giovanni Galermo.

 

La Municipalità VI - Trappeto Cibali comprende i quartieri di Cibali, di San Nullo, di Trappeto.

 

La Municipalità VII - Monte Po Nesima si estende al confine con il comune di Misterbianco. Comprende i quartieri di Nesima e di Monte Po e ospita oggi anche il nuovo grande ospedale Garibaldi.

 

La Municipalità VIII - San Leone Rapisardi si incentra sul viale Mario Rapisardi e sul Corso Indipendenza. Comprende i quartieri di corso Indipendenza, di viale Mario Rapisardi, di San Leone (o San Berillo Nuovo), di Santa Maria di Gesù.

 

La Municipalità IX - San Giorgio Librino comprende una vastissima zona che costituisce la periferia sud-ovest della città e, in pratica, si identifica con i quartieri di Fossa Creta, di Librino (dove avrà sede il futuro grande ospedale San Marco, oggi in costruzione) e di San Giorgio.

 

La Municipalità X - San Giuseppe La Rena Zia Lisa rappresenta l'amplissima zona della periferia sud di Catania. Comprende i quartieri di Bicocca, di Fontanarossa, di Gelso Bianco, di Passo Martino, del Pigno, della Plaia, del Villaggio Sant'Agata, del Villaggio Santa Maria Goretti, di Vaccarizzo, di Pantano d'Arci, di Primosole, di San Giuseppe La Rena. Ospita il lungomare sud di Catania (con le spiagge e i lidi della Plaia), l'aeroporto internazionale Vincenzo Bellini, la Zona Industriale e, al confine con la provincia di Siracusa, le spiagge di Vaccarizzo.